ALLENARSI IN ACQUA AIUTA A RITROVARE LA FORMA
ALLENARSI IN ACQUA AIUTA A RITROVARE LA FORMA App Your Body -
Marco Angelini Personal Trainer

Fare escur­sioni in bici­cletta, cor­rere e cam­mi­nare, sono atti­vità con­si­gliate per­ché pro­du­cono indubbi bene­fici a livello fisico e psi­co­lo­gico. Molte per­sone però fati­cano a svol­gere eser­cizi di que­sto tipo, soprat­tutto se sono in sovrap­peso, sof­frono di artrite o altri pro­blemi arti­co­lari. Per que­sti sog­getti può essere con­si­gliato svol­gere atti­vità fisica in acqua: nuoto, acqua­gym, idrobike.

Uno stu­dio pre­sen­tato recen­te­mente al Cana­dian Car­dio­va­scu­lar Con­gress, ha dimo­strato che fare atti­vità in acqua fa bene a livello cardio-respiratorio. Que­sta ricerca ha com­pa­rato l’attività in acqua ad un eser­ci­zio fisico nor­male. Un gruppo di par­te­ci­panti sani è stato sot­to­po­sto ad un test da sforzo con una bici­cletta nor­male, e in acqua con una bici­cletta da idro­bike. Il Dott. Mar­tin Juneau, del Mon­treal Insti­tute, ha evi­den­ziato come il con­sumo di ossi­geno, indice di un buon alle­na­mento, era pra­ti­ca­mente lo stesso con entrambe le biciclette.

L’esercizio in acqua si dimo­stra utile e bene­fico tanto quanto quello a terra, inol­tre, può essere ancora più effi­cace di quello nor­male dal punto di vista car­diaco e respi­ra­to­rio. Lo afferma il Dr. Mathieu Gayda, fisio­logo cli­nico del Mon­treal Insti­tute. Nello stu­dio sono emersi dati rile­vanti su come l’eser­ci­zio in piscina per­metta al cuore di pom­pare più san­gue per ogni bat­tito. La pres­sione dell’acqua sulle gambe e sulla parte infe­riore del corpo faci­lita inol­tre il flusso del san­gue verso il cuore, dimi­nuendo lo sforzo cardiaco.

Le per­sone inat­tive che ini­ziano a pra­ti­care un’attività fisica con costanza, pos­sono ridurre il rischio d’infarto, dimi­nuire i livelli di stress e aumen­tare l’energia fisica. Fare eser­ci­zio in acqua è par­ti­co­lar­mente utile per tutte quelle per­sone che pos­sono tro­vare dif­fi­coltà ad alle­narsi per strada o in palestra.

Fonte: Heart and Stroke Foun­da­tion of Canada