L’ORTICA: SFATIAMO LA SUA NOMINA DI “ERBA CATTIVA”
L’ORTICA: SFATIAMO LA SUA NOMINA DI “ERBA CATTIVA” App Your Body -
Marco Angelini Personal Trainer

L’ortica viene spesso considerata un’erba cattiva a causa del suo carattere “pungente”, in realtà è piena di sostanze che fanno bene all’organismo. 
L’ortica contiene anzitutto i flavonoidi, sostanze in grado di proteggere i capillari e i vasi sanguigni; è un’erba con molti minerali: calcio, nichel, potassio, fosforo, ferro, cloruro, silicio, sodio, manganese, titanio, rame, magnesio, tra gli altri. Il ferro la vede, per esempio, protagonista nelle diete vegetariane. Fra le vitamine che si trovano nell’ortica troviamo: B1, B2, B6, C, D, K, acido pantotenico, e acido folico. Infine, nell’ortica sono presenti anche elevate quantità di proteine.

Grazie a tutte queste sostanze, l’ortica ha notevoli benefici, la sua assunzione contribuisce ad eliminare gli acidi e le scorie dall'organismo: una tisana all’ortica contribuisce dunque a ridurre il peso corporeo e a purificare l’organismo. L’ortica è inoltre un ottimo astringente, antidiabetico, un antireumatico e diuretico naturale. Non va dimenticato che l’ortica previene la formazione della renella, agisce contro i malesseri provocati dai reumatismi ed è "galattogena", ovvero aumenta la montata lattea durante l’allattamento.
Si può assumere attraverso tisane a base esclusivamente di ortica o associata ad altri componenti come nei nostri APPTEA, in cui l’ortica è un ingrediente base.