I CARBOIDRATI CHE AIUTANO A DIMAGRIRE
I CARBOIDRATI CHE AIUTANO A DIMAGRIRE App Your Body -
Marco Angelini Personal Trainer

Il 90% delle persone che vuole tornare in forma riduce drasticamente o elimina del tutto dalla propria dieta i famosi CARBOIDRATI.

Ma questa non è la scelta giusta! Dobbiamo sfatare questo mito: non tutti i carboidrati devono essere considerati off-limits. L’importante è saperli riconoscere e introdurli nella dieta senza il timore di far lievitare il giro-vita.

Se si vuole raggiungere una buona forma fisica e mantenere un dimagrimento costante è quindi necessario MANTENERLI NELLA PROPRIA DIETA. Quando i carboidrati vengono ridotti eccessivamente l’organismo subisce infatti una perdita di massa magra, di acqua e un rallentamento del metabolismo. Dunque finito il periodo di “magra” l’ago della bilancia tornerà a salire. Per questo è importante seguire una dieta BILANCIATA che contenga dunque anche cereali e carboidrati, purché INTEGRALI.

Vi diciamo quali scegliere: 

 

ORZO: Si tratta di un cereale che aumenta i livelli di leptina, l’ormone legato al senso di sazietà. Secondo uno studio svedese l’orzo è anche in grado di riequilibrare la flora batterica e dare una bella spinta al metabolismo. Inoltre, contiene un amido ricco di fibre che attenua il senso di fame. Puoi cuocerlo come fai con il riso e mangiarlo in insalata con verdure, pesce, legumi, erbe aromatiche e un filo d’olio extravergine d’oliva.

AVENA: Puoi utilizzare i fiocchi, la farina o la crusca. Ma resta sempre il fatto che l'avena, in qualunque modo la mangi, è un cereale ottimo per chi è a dieta. I suoi carboidrati complessi saziano a lungo e non ti fanno avere attacchi di fame improvvisi...L'unica accortezza è di evitare marche con dolcificanti e zuccheri aggiunti.

PANE INTEGRALE: Se vuoi dimagrire non usare pane bianco perché oltre ad avere un indice glicemico elevato, contribuisce a rallentare il transito intestinale. Il pane integrale è invece ricco di fibre, vitamine e sali minerali. 

PASTA INTEGRALE: Da accompagnare sempre con verdure e un cibo proteico. Tra i benefici di questo tipo di pasta figura sicuramente il basso indice glicemico. Questo permette all’energia dei carboidrati (zuccheri) di essere rilasciata lentamente nel sangue, evitando picchi di insulina. La pasta integrale è inoltre ricca di fibre benefiche per l’intestino e, quindi, per lo smaltimento delle scorie.

GRANO SARACENO: E’ uno pseudo-cereale, in quanto non appartiene alla famiglia delle graminacee. Stimola il metabolismo a bruciare di più e non contiene glutine.

AMARANTO: Come il saraceno è uno pseudo-cereale e non contiene glutine.E’ ricco di amminoacidi e brucia calorie. Vanta un ottimo contenuto di proteine ad alta qualità, è ricchissimo di fibre alimentari e di calcio, magnesio, fosforo, vitamine B e C.

RISO INTEGRALE: E’ il miglior cereale anti sovrappeso e anti gonfiori. Il riso integrale infatti fornisce più lipidi, proteine e fibre, mentre quello raffinato vanta concentrazioni maggiori di amido; anche le vitamine e i sali minerali sono più abbondanti nel riso integrale rispetto a quello raffinato. Non contiene glutine.

QUINOA: Come l’amaranto e il saraceno è uno pseudo-cereale e non contiene glutine. E’ una buona fonte di proteine verdi e non favorisce i gonfiori. Si può acquistare nelle tre varietà, comunque molto simili dal punto di vista nutrizionale: nera, gialla o rossa. Anche lui stimola il metabolismo. Rispetto ad altri alimenti simili non scatena picchi glicemici e non fa venire ancora più fame. 

FARRO: Il farro è uno dei tipi di frumento meno calorici: 100 g apportano circa 340 kcal; inoltre contiene rispetto ad altri cereali buone quantità di vitamine del gruppo B e anche proteine. Contiene glutine.

MIGLIO: Il miglio è un cereale privo di glutine. E’ un ottimo ricostituente ed energizzante naturale, utile in caso di stress e stanchezza, ricco di vitamine del gruppo A e B è un ottimo prodotto di bellezza per pelle, capelli e unghie che ne traggono grande giovamento.

E VOI, QUALI CARBOIDRATI PREFERITE?