Effetti dello Zucchero
Effetti dello Zucchero App Your Body -
Marco Angelini Personal Trainer

Secondo studi recenti lo zucchero raffinato sarebbe da considerare tra le cause che ogni anno provocano la morte di 35 milioni di persone, con particolare riferimento al diabete ed alle malattie cardiocircolatorie.

La dipendenza da questo killer silenzioso può essere equiparata a quella indotta dalle droghe pesanti quali ad esempio la cocaina.
Proprio come avviene quando un tossico dipendente fa uso di droghe, i livelli di dopamina aumentano non appena mangiamo dei cibi dolci e questa sensazione di apparente benessere crea una dipendenza difficile da controllare.
Si viene a creare nel lungo periodo una vera e propria forma di assuefazione e, proprio come avviene con gli stupefacenti, ci portano a cercarne sempre di più per ottenere la stessa sensazione di piacere.

Ma QUANTO ZUCCHERO possiamo introdurre nella nostra dieta?
Il Dr. Lustig consiglia di ridurne notevolmente l’utilizzo da un massimo di 150 kcal al giorno per l’uomo, e non più di 100 calorie aggiunte per la donne.
Il livello massimo di Assunzione Raccomandati di zuccheri aggiunti sono 6 cucchiaini al giorno per le donne e 8 per gli uomini.

Di seguito i 10 consigli per liberarsi dalla ZUCCHERO – DIPENDENZA:

1) Per prima cosa consultare il proprio medico prima di intraprendere qualsiasi cambiamento nella dieta.

2) Datevi come obbiettivo quello di non aggiungere zucchero nella vostra dieta per un periodo preciso di tempo. Generalmente si consiglia un periodo dai 3 ai 21 giorni.
Il glucosio è fondamentale per il vostro organismo quindi eliminate lo zucchero ma consumate ogni giorno 3-5 porzioni di frutta e verdura e almeno 3 porzioni di carboidrati complessi come cereali integrali (farro, orzo, riso integrale), psedudo cereali (quinoa, miglio, amaranto) e farine integre.

3) Iniziate la vostra giornata preferendo a colazione delle uova da allevamenti non intensivi, cereali integrali, frutta di stagione, frutta secca evitando le classiche brioche, prodotti confezionati e creme da spalmare.
Se bevete un caffè o the utilizzate dei dolcificanti naturali senza calorie come la stevia e il sucralosio.

4) A pranzo e a cena non fate mai mancare sulla vostra tavola delle fonti di grassi buoni:
olio di oliva, olio di lino, avocado, semi di chia, pesce azzurro ecc.
L’importanza degli acidi grassi mono e polinsaturi per la nostra salute è dimostrata da centinaia di studi scientifici.

5) Fate i classici spuntini di metà mattina e metà pomeriggio con della verdura di stagione oppure portate con voi una manciata della vostra frutta secca preferita.(noci, mandorle, nocciole, anacardi, ecc)

6) PIU FIBRE nella vostra dieta per aumentare il senso di sazietà e ridurre gli attacchi di fame: preferite dunque il pane integrale, cereali non raffinati, frutta e verdura di stagione.

7) Sostituite le classiche salse marinate, salse barbeque ecc. con le spezie e le erbe aromatiche.
Per le insalate, utilizzate olio extravergine di oliva e aceto di mele.
Oppure provate ad unire del succo di lime all’olio di oliva per condire la vostra insalata con dadini di avocado!

8) Preferite sempre l’acqua a qualsiasi altra bevanda zuccherata!
Se il vostro problema è quello di non riuscire a bere a sufficienza provate ad aggiungere un po’ di sapore con del succo di limone oppure dei preparati ipocalorici aromatizzati.

9) ALLENATEVI! L’esercizio fisico aumenta il rilascio di endorfine nel nostro corpo e regala una sensazione di benessere che terrà a bada i vostri attacchi di fame!

10) Riposo: cercate di dormire almeno 7-8 ore per notte.
Molti studi hanno correlato la mancanza di riposo notturno ad un aumento del sovrappeso e alla dipendenza dai zuccheri semplici.

Eliminando lo zucchero raffinato e sciroppo di fruttosio dalle nostre tavole aiuteremo i nostri bambini ad essere più in forma, a crescere senza questa dannosa dipendenza e contribuiremo a proteggere le nostre famiglie da malattie croniche e terminali.